Quando si parla di dipendenze, si entra in una sfera in continuo mutamento che giorno dopo giorno cresce portando con se un sempre maggior numero di soggetti interessati.

Abbiamo parlato molto dell’alcolismo, una vera e propria piaga sociale, ma in questi ultimi tempi, con il sopravvento della tecnologia, ne troviamo altre che possiamo definire alquanto particolari, come ad esempio la dipendenza da cellulare, della quale non se ne parla spesso, ma rappresenta di per se una reale minaccia nella nostra società.

Ad oggi il cellulare non viene più usato solo ed esclusivamente per effettuare chiamate, ma grazie alle sue tante funzioni, diventa un vero e proprio strumento di lavoro e di svago, soprattutto tra i giovani che non riescono proprio a farne a meno.

Il cellulare viene utilizzato molto spesso anche per migliorare i rapporti con gli altri, relazionarsi al meglio, grazie allo scambio di sms, mms o messaggi via chat, un’insieme di cose che fanno parte di un mondo virtuale e non della realtà assoluta.

Quali sono i rischi della dipendenza da cellulare?

Il rischio principale è che per l’appunto il cellulare possa diventare l’unico strumento che il soggetto utilizzi per relazionarsi con gli altri, andando di conseguenza ad esercitare su se stesso un forte stress che potrà sfociare nel tempo anche in stati d’ansia alquanto marcati.

Dobbiamo fare molta attenzione quindi ai giovani, perchè si trovano in una fase particolare della loro vita, la loro maturazione deve avvenire in modo ottimale, sulla base di sani principi, apprendendo quelle che sono le reali dinamiche sociali, che sono ben differenti da quelle che un cellulare può offrire, bisognerà quindi evitare che il virtuale prenda il posto della realtà, il che potrebbe sconvolgere il modo di vedere le cose del ragazzo interessato.

La dipendenza da cellulare è molto diffusa al giorno d’oggi e può ritenersi tale, solo quando il soggetto interessato passa la maggior parte della sua giornata utilizzando tale strumento tecnologico, il che causerà problematiche in determinate aree, quale quella personale, quella relazionale, scolastica, senza dimenticare l’area familiare ed affettiva.